Donne in vista/Notizie

Lean in: io sto con Sheryl Sandberg

La copertina di Time con la sua foto la dice tutta: Non odiatela solo perché ha successo.

Sheryl Sandberg sulla copertina di TIME Magazine

Sheryl Sandberg è la Chief Financial Officer di Facebook ed è oggetto di critiche da quanto qualche giorno fa ha aperto il suo sito ed ha lanciato il suo libro “Lean in” (“Facciamoci avanti” nella versione italiana) che parla alle donne di come riuscire nel mondo del lavoro. Il motto del suo sito è: “Lean In is a global community committed to offering women the encouragement and support to lean in to their ambitions”. Cioè:

Lean in (“Farsi avanti”) è una comunità globale che si impegna ad offrire alle donne l’incoraggiamento ed il supporto per farsi avanti con le proprie ambizioni”.

Io le voglio bene, perché sta realizzando un progetto simile al nostro, più in grande, perché si sa, in America è tutto più grande. Invece di criticarla, di trovarle dei difetti perché ha lanciato il suo super-sito prima del nostro blog fatto in casa le voglio bene.

Le voglio bene perché ha successo e non se ne vergogna. Le voglio bene perché chiede alle altre donne di smettere di lamentarsi e di fare, fare, fare. Di farsi avanti, di diventare leader. Di assumersi la responsabilità di avere successo.

Le voglio bene perché nelle interviste dice sempre che parte del successo professionale sta nel trovare il partner giusto. Perché lei, top manager moglie di un manager, avrebbe potuto benissimo fare la casalinga e nessuno le avrebbe dato contro. Ma ha scelto di fare la manager senza rinunciare ad avere una famiglia (lancio la provocazione: non sarà forse proprio per questo molte donne la criticano?).

Le voglio bene perché anch’io sono come lei privilegiata: sono nata in un Paese ricco dove le donne possono studiare, e questo è già tanto.
Come lei non ho mai avuto problemi ad ammetterlo, ma come lei detesto che mi si riduca ai miei vantaggi. Perché anche quando parti avvantaggiata arrivi solo con le tue gambe.

Le voglio bene perché ha pensato di creare un network di donne per le donne quando sua figlia guardando i candidati alle presidenziali le ha chiesto: “Mamma, ma perché sono tutti maschi?”. Sheryl Sandberg mi ha fatto pensare a Lilly che, con in mente sua figlia Clara, ha capito che dobbiamo prima di tutto essere visibili, per noi e per le nostre figlie.

Le voglio bene perché non la vedo come una competizione, ma come un’amica, un supporto, un modello, una mentore. Abbiamo avuto la stessa idea, e come lei credo che ci sia spazio per tutte: se ci facciamo avanti.

Annunci

4 thoughts on “Lean in: io sto con Sheryl Sandberg

  1. Mi sono già iscritta a Lean In, quello di Sheryl Sandberg è una bellissima iniziativa infatti, e concordo appieno, Gaia: dobbiamo farci avanti, senza invidie inutili, facendo “gruppo”, come si diceva una volta!

    Mi piace

  2. aggiungere volentieri che per lavorare bene oltre ad un buon spirito di gruppo ci vuole anche tanto senso del´umorismo, noi donne spesso pecchiamo in ipersensibilità, siamo a volte permalose…ce la leghiamo al dito…ma saper ridere anche sui nostri errori può solo aiutarci ad andare avanti senza mal di stomaco, secondo consiglio vedere la tazzina più spesso mezza piena che mezza vuota fa bene allo spirito e dà più fiducia a se stesse!

    Lilly

    Mi piace

  3. Pingback: #Readwomen2014 Leggere donna, suggerimenti dalla mia libreria | Le Donne Visibili

  4. Pingback: L’amore e la lavastoviglie | Le Donne Visibili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...