Notizie

La presidentessa della Repubblica

Emma Bonino con Rita Levi Montalcini In questi giorni si susseguono le anticipazioni, i retroscena, gli scoop su chi verrà votato come presidente della Repubblica Italiana.
Leggo da un articolo del Fatto Quotidiano che “le deputate PD vorrebbero una donna”. E rimango stupita.
Penso che di strada ne dobbiamo fare ancora tanta, se la presidentessa delle Repubblica dev’essere considerata un affare di donne, fra donne. Come se una candidata possa essere appoggiata solo da donne, così come i libri di scrittrici sono per donne e i film delle registe cose da femmine.
È come ammettere -sarà forse proprio così?-che solo le donne votano le donne. E solo poche, fra l’altro.
Come dire che un presidente uomo è neutro, una presidentessa invece è femmina.
Io da ben tre elezioni penso che fra tutti i candidati la migliore sia Emma Bonino, non perché donna, ma per i suoi meriti in Italia ed all’estero, ed anche per la sua statura morale. Sì: è così fuori moda parlare di moralità?
Una donna veramente laica, da sempre in lotta per i diritti civili di tutti, mica solo dei suoi come fanno i mille difensori della famiglia, sarebbe un grande cambiamento.

Una donna che ha il coraggio di dire questo, a proposito dell’intolleranza crescente in Europa (vedi Pegida in Germania):

“[…] il problema è che la classe politica non risponde con la fermezza dovuta. Intendo anche la fermezza culturale. Anzi, di fronte al razzismo la classe politica manifesta una certa timidezza. Mi dicono: opporsi ai discorsi razzisti è impopolare. E allora rispondo: i cattivi esistono però perché i buoni tacciono. Voglio dire, spesso la risposta ai razzisti è altrettanto razzista, ma solo un po’ più educata. E del resto, la maggioranza dei politici non riesce a dire che da qui al 2050 servono in Europa circa 50 milioni di nuovi immigrati”

Purtroppo in questo momento sta affrontando un tumore.
Ma io la voterei lo stesso, perché sicura che sconfiggerà anche questa.
Chi è invece la vostra presidentessa? Facciamoci sentire!

Emma BoninoLeggi l’appello di Emma Bonino ai laici di tutto il mondo

Leggi: La presidentessa della Repubblica, scritto quando ancora stavamo testando il blog

Annunci

One thought on “La presidentessa della Repubblica

  1. Le quote rosa risolverebbero il problema mai ammesso della discriminazione della quale soffrono le donne.
    Per esempio in Grecia è stato possibile fare solo 6 ministre su 39.
    Bisogna infine uscire dai labirinti filosofici, e progettare su dati concreti le proposte per uscire da questa situazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...