Leggere/Notizie

#Svegliatitalia – Le unioni civili sono un diritto di tutti

Il dibattito sulle Unioni Civili in Italia è, visto da qui, visto da Lipsia e dalla Germania, un dibattito che non dovrebbe nemmeno esistere.
Il diritto di vedere riconosciuta la propria unione con una persona dello stesso sesso dovrebbe essere implicito e naturale e invece scandalizza ancora buona parte dell’Italia.

E questo è vergognoso. È vergognoso che ancora l’Italia non abbia riconosciuto questo diritto, sotto pressione di una Chiesa che purtroppo FA politica da ormai settant’anni, prima attraverso la Democrazia Cristiana e ora grazie alla Lega, la vera erede sotto questo punto di vista del bacchettonismo DC nell’Italia del Nord.

Ma non è di politica che vorrei parlare, è di DIRITTO.

Chi ora con finto perbenismo vuole difendere i “valori della famiglia” non difende i diritti propri, ma vuole solo ledere quelli altrui.

Il riconoscimento del diritto delle unioni civili grazie al DDL di Monica Cirinnà prevede fra le altre cose:

I conviventi di fatto hanno gli stessi diritti spettanti al coniuge nei casi previsti dall’Ordinamento penitenziario.

2. In caso di malattia o di ricovero, i conviventi di fatto hanno diritto reciproco di visita, di assistenza nonché di accesso alle informazioni personali, secondo le regole di organizzazione delle strutture ospedaliere o di assistenza pubbliche, private o convenzionate, previste per i coniugi e i familiari.

3. Ciascun convivente di fatto può designare l’altro quale suo rappresentante con poteri pieni o limitati: a) in caso di malattia che comporta incapacità di intendere e di volere, per le decisioni in materia di salute; b) in caso di morte, per quanto riguarda la donazione di organi, le modalità di trattamento del corpo e le celebrazioni funerarie.

4. La designazione di cui al comma 3 è effettuata in forma scritta e autografa oppure, in caso di impossibilità di redigerla, alla presenza di un testimone.

 

Cari Leghisti Cristiani, davvero volete impedire a un omosessuale di visitare in ospedale il proprio convivente, ad esempio?

Davvero pensate quindi che un omosessuale sia un cittadino di serie B?

Io penso, ad esempio, che nemmeno voi possiate essere trattati come cittadini di serie B (anche se, francamente, ve lo meritereste).

Tutti i cittadini hanno uguali diritti davanti alla legge. Alla legge laica dello Stato. Punto.

#Svegliatitalia

#svegliatitalia

Annunci

2 thoughts on “#Svegliatitalia – Le unioni civili sono un diritto di tutti

  1. Comunque è curioso, come tra i difensori della famiglia tradizionale cattolica ci siano in massima parte le seguenti categorie:
    1 – Preti, che non ne hanno una.
    2 – Divorziati&risposati, che quindi ne hanno sfasciato almeno una.
    3 – Puttanieri&pedofili, e qui no comment.
    Credo che la Chiesa Cattolica abbia qualche problemuccio nella scelta dei testimonial

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...