avvento delle donne visibili

Le artiste

Questo titolo vago è per tutte le artiste che non sono nei musei e nelle gallerie che avete visitato quest’anno.

Il museo Tate Britain di Londra ha deciso che nel 2019 esporrà, a partire da aprile, solo opere di donne. Non in una mostra dedicata ma nella collezione permanente. La sua collezione gratuita permanente sugli ultimi 60 anni di arte avrà solo opere di artiste per dodici mesi e forse più.
La direttrice del Tate, Maria Balshaw (da inserire nel calendario dell’anno prossimo!), ha dichiarato al Guardian che spera che il pubblico non lo noterà neanche, visto che le artiste sono state centrali nella storia dell’arte. Anche noi lottiamo perché questo non faccia più notizia.

Vi sembra un gesto estremo? Pensate alla percentuale di opere di artiste esposte o di mostre personali (che non siano etichettate “Blablabla al femminile”): quante donne sono esposte? Qui sotto un famoso poster delle Guerrilla girls del 1989: rendiamolo un cimelio del passato, magari un po’ più in fretta.

Dal 1985 a oggi non è cambiato poi molto nei grandi musei americani
Dal 1985 a oggi non è cambiato poi molto nei grandi musei americani

Pubblicità

One thought on “Le artiste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.