Addio a Rossana Rossanda
Donne in vista/Notizie

Addio a Rossana Rossanda

È morta a 96 anni Rossana Rossanda, ex partigiana, co-fondatrice de “Il Manifesto”, intellettuale, femminista. Con lei scompare una mente acuta, cristallina, e una tenace rivendicatrice dei diritti delle donne. Anche e forse soprattutto adesso che non c’è più, è necessario ascoltare le sue parole. Rimandiamo a uno dei suoi ultimi articoli,  “Il manifesto per … Continua a leggere

Pubblicità

Notizie

La marcia delle donne contro Trump

In questi giorni stiamo assistendo a una marcia delle donne contro il neopresidente degli Stati Uniti Donald Trump e la sua annunciata politica antilibertaria. Qua sotto una serie di link utili per seguirla. Madonna, Alicia Keys and Scarlett Johansson among Women’s March … Women’s March on Washington: Gloria Steinem Speech … – YouTube Michael Moore … Continua a leggere

Jo Cox – Un attacco all’idealismo ma anche alla donna in politica
Donne in vista/Notizie

Jo Cox – Un attacco all’idealismo ma anche alla donna in politica

Come non condividere la tesi dell’articolo del Guardian? L’assassinio di Jo Cox è un attacco cinico  all’idealismo, agli ideali umanitari, da parte di chi si è forse lasciato sobillare dalle dichiarazioni ciniche e xenofobe contro gli immigrati e contro l’Europa di politicanti come Nigel Farage e consimili. Noi ci vediamo anche un attacco contro la donna impegnata politicamente. … Continua a leggere

Buona Rinascita
Esperienze

Buona Rinascita

Si dice “Pasqua con chi vuoi”, ma spesso, per molti e per molte donne, il “chi vuoi” è piuttosto un “con nessuno”. Auguri alle donne che oggi lavorano, alle donne che non possono festeggiare con chi vogliono, perché il loro “chi vogliono” semplicemente non c’è ancora o perché sono costrette a festeggiarlo con le persone che … Continua a leggere

“Ida Magli ci ha insegnato a saper vedere”  – Il ricordo di Isabella Moroni
Donne in vista/Notizie/Strumenti

“Ida Magli ci ha insegnato a saper vedere” – Il ricordo di Isabella Moroni

Ida Magli l’ho conosciuta in uno dei periodi più duri per l’Italia. Anni di stragi e di vuoto della politica. Fuori c’era paura, ma una paura diversa da quella “guidata” di oggi: i media non arrivavano così capillarmente, c’erano le radio libere a riequilibrare l’informazione e le persone che non sapevano cosa dire, tacevano. Questo … Continua a leggere